lunghezza modello anno base cabine posti bagni prezzo

Per una splendida vacanza in barca in Spagna, le opzioni disponibili sono sulla costa del continente oppure alle Baleari. La costa mediterranea è lunga migliaia di km, ma le zone ad interesse nautico sono la Catalogna e la Comunità Valenciana, nei porti delle quali abbiamo Charter Spagna locali che propongono affitto barche Spagna: barche a vela, catamarani e super yachts.

La Costa Brava è il fiore all'occhiello della Catalogna: si estende nella parte nord-est, da Blanes fin quasi al confine con la Francia. Costa alta coperta da vegetazione lussureggiante, molto frastagliata e ricca sia di rade ed insenature alternate a lunghe spiagge sabbiose. Fin dall'inizio del Novecento fu hluogo di elezione di artisti e pittori, richiamati dal tiepido clima e dall'opportunità di rappresentare suggestive viste e pittoreschi paesaggi su tela. Negli anni '60 e '70 conobbe il boom di un turismo elitario, condito dalla presenza di star del cinema e della musica. Oggi conserva il fascino del paesaggio e del mare cristallino adatto a crociere in barca ma la costa si è trasformata, generando una gamma di tipologie, da cittadine divenute meta del turismo di massa prettamente giovanile (Lloret de Mar), località storiche che mantengono un turismo di qualità (Tossa de Mar, Roses) e villaggi che conservano il sapore marinaro di un tempo (Cadaquès, Begur). I nostri operatori charter Spagna sono dislocati in varie località e propongono sia barche a vela, barche a motore e catamarani, con tutte le formule flessibili per incontrare le vostre esigenze, come bare-boat, con skipper locale, con equipaggio completo. Le basi di partenza sono, da nord a sud, Marina Empuriabrava, L'Estartit, Palamos e Blanes. Le distanze sono comunque relativamente contenute per non aver difficoltà a percorrere tutta la Costa Brava in una settimana di crociera. Empuriabrava è la località più vicina per raggiungere il bellissimo promontorio selvaggio e spesso ventoso, con Cap de Creus, Santa Eulalia e Cadaqués. Quest'ultimo villaggio, al centro di una piccola baia che si staglia con le bianchissime case sull'azzurro del mare e il verde della natura, fu scelto nel corso del tempo per vacanze o residenza da una moltitudine di artisti, fra cui Salvator Dalì (nato nella vicina Figueres), Picasso, Garcia Lorca e Luis Buñuel.
Verso sud incontriamo Begur, villaggio dominato dal castello medievale e dalle strette viuzze. Nei dintorni bellissime cale dove ancorare circondati dalla macchia mediterranea profumata e multicolore. Estartit è diventato un grande centro turistico, con lunghe spiagge e divertimenti vicino al centro (come Platja d'Aro e Blanes), ma i dintorni ritornano ad essere frastagliati, ottimo rifugio per una barca in cerca di silenzio e luoghi ameni per la sosta.
Una vacanza in barca in Spagna non può prescindere da Barcellona: l'alternativa alla Costa Brava è costituita dal noleggio charter nella capitale catalana. Godrete dello splendore della città di Gaudì, delll'arte, dei negozi, della cucina e potrete salpare in barca a vela per i bei dintorni e raggiungere anche le località della Costa Brava nell'arco della crociera: Palamos per esempio dista circa 50 MN. Ancora più a sud, l'agenzia charter di riferimento Spagna si trova a Cambrils, nel tratto chiamato Costa Dorada. In questa zona si può navigare tranquillamente lungo una costa bassa e sabbiosa e raggiungere il delta dell'Ebro. Il porto turistico non è lontano da Salou, per chi ama la movida e la vita notturna e da Tarragona. Il capoluogo, splendida città di fondazione romana ha il parco archeologico dell'anfiteatro praticamente sulla spiaggia e una notevole cattedrale gotica.
La seconda zona per noleggio di catamarani e barche nella Spagna continentale è costituita dalla Costa Blanca, nella Comunidad Valenciana in zona Alicante. I porti di partenza sono Denia, Mar de Cristal, Tomas Maestre, ma anche Alicante stessa e Valencia. Un litorale basso e sabbioso, contaddistinto da lunghissime spiagge bianche e dorate e grandi centri turistici come Torrevieja e Benidorm. Ristoranti sui lungomare, locali e divertimento, ma anche bellissime città, come Murcia, dal centro storico barocco e dai grandi viali, Elche, la città-giardino che ha i più vasti palmizi d'Europa, e ovviamente Valencia. La città della paella ha un ricco centro storico e un fiume completamente prosciugato artificialmente a causa delle inondazioni e trasformato in parco lungo il percorso del suo letto. Poco fuori dal centro, si estende la futuristica architettura della Città della Scienza e delle Arti, progettata da Santiago Calatrava. Se scegliete Costa Blanca come base di partenza, il vantaggio è che si possono facilmente raggiungere le isole Baleari: da Denia a Ibiza ci sono 55 MN e Formentera è poco lontana.
Noleggio barche per crociera in Spagna include ovviamente le agenzie charter direttamente presenti alle Baleari, con partenze da Ibiza, Formentera, Maiorca e Minorca, che sono ricomprese nella sezione specifica.

Barcellona non ha bisogno di presentazioni: la Parigi sul mare di origine romana, con la sua scintillante vivacità, i negozi, i musei, le chiese. Da visitare senza dubbio per almeno una giornata, mentre si ormeggia la barca al Porto Olimpico. Una passeggiata alla Barceloneta, con i suoi ristoranti e i ciringuitos direttamente sulla spiaggia; poi le celeberrime Ramblas per arrivare la monumentale Plaça Catalunya e il Paseo de Gracia. Qui comincia la serie di negozi del lusso e il quartiere modernista, con le immaginifiche Casa Battló e la Pedrera. Magari una puntata sul colle del Montjuic, con la fondazione Miró e le strutture delle Olimpiadi del 1992, fino ad arrivare sulla cima con in castello da cui si gode una vista mozzafiato sulla città e il porto. Ritornando al marina, da non perdere il quartiere del Born, con i due mercati coperti (uno dei quali trasformato in parco archeologico con gli scavi delle mura distrutte nell'assedio del 1714), la Cattedrale di Santa Maria del Mar, gotica, simbolo del romanzo omonimo di Ildefonso Falcones. Tutto intorno, cocktail bar e ristoranti di tapas in un clima rilassato e festoso. Valencia, terza città spagnola per popolazione, combina mirabilmente l'antico con il moderno. Il centro pedonale, con la Cattedrale e il dedalo di vie medievali, è vivacissimo. Potrete assaggiare la vera paella delle origini e passeggiare nel letto del fiume completamente prosciugato artificialmente a causa delle inondazioni e trasformato in parco lungo tutto il suo percorso. Poco fuori dal centro, si estende la futuristica architettura della Città della Scienza e delle Arti, progettata da Santiago Calatrava. Elche, a soli 22km da Alicante è un gioiello di città: il centro storico caratterizzato da architettura medievale è tappezzato da grandi giardini coltivati a palmizi secolari: le centinaia di piante curatissime sono alte più di 20 metri e formano una sorta di foresta tropicale. Il Palmeral è stato dichiarato Patrimonio Unesco dal 2000.

La Costa Brava offre una cartellone invidiabile di festival musicali, specialmente in estate. A Calella di Palafrugell il Cap Roig Festival, mentre il Festival Musicale Castell Peralada propone musica folk, jazz ed etnica. Ad aprile nella città catalana di Girona si svolge il festival dei fiori, una occasione per visitare il bellissimo centro storico monumentale decorato con migliaia di piante e fiori A Sitges, località turistica ricca di spiagge a sud di Barcellona, si svolge ogni anno ad ottobre il Festival del Cinema Fantastico, che include proiezioni di prime visioni di film fantasy e fantascienza internazionali e pellicole veccchie d'autore; mentre sul circuito di Montmeló, a 20km da Barcellona, si disputano le prove del Campionato dei F1 e di Motogp fra maggio e giugno. Un occasione per la vacanza in barca Spagna è, sempre a Barcellona, la Fiesta Mayor di Gràcia, a metà agosto. Si svolge nelle strade dello storico quartiere della capitale catalana, con spettacoli nelle strade, streetfood, pirotecnia, feste, cibo, musica, vino e alcool. La Comunità Valenciana non è da meno in quanto a feste. È imperdibile Las Fallas, che si svolge ogni anno a marzo. La città è invasa per 3 giorni dalle sfilate di ciascuna delle decine di quartieri che compongono la città, che passano danzando al suono della banda locale mentre tutte le donne, dalle bambine alle anziane, sono vestite con lussureggianti vestiti del Seicento. Nelle strade, paella e vino distribuiti a fiume, balli e musica. Le falla vera e propria, è l'opera satirica in cartapesta, grande quanto una carro allegorico di Viareggio, con tema politico o di costume che ciascun quartiere crea e lascia in mostra nella sua piazza. Al termine del weekend, solo il manufatto vincitore verrà conservato, mentre tutti gli altri saranno bruciati in un rituale falò che avvolge con il suo bagliore la città. E per concludere, la tomatina di Buñol, localitá a pochi km da Valencia: l'ultimo mercoledì di agosto questa cittadina è invasa da turisti che partecipano, assieme ai locali, alla battaglia dei pomodori. 20mila persone che si sfidano in una lotta all'ultimo tomate nelle via del centro che in breve sono trasformate in rossi torrenti in cui vagano migliaia di persone imbevute di succo di pomodoro!