lunghezza modello anno base cabine posti bagni prezzo

L'isola di Minorca è la seconda per estensione dell'arcipelago delle Baleari (687 kmq) e si trova all'estremità orientale di esso. È un paradiso mediterraneo della navigazione a vela, per il bellissimo mare, la costa frastagliata che crea molte calette riparate lungo il litorale, con splendide spiagge, e una attitudine molto più sobria e tranquilla rispetto alle altre isole Baleari.
È raggiungibile via aereo al piccolo aeroporto a 4 km da Mahon, ma ci sono pochi voli e soltanto da Palma , Madrid e Barcellona. L'aeroporto di Palma di Maiorca è invece il terzo di Spagna, collegato giornalmente con le maggiori città europee ed internazionali. Da qui un traghetto rapido conduce a Ciutadella, che dista 50 km di strada interna da Mahon, capoluogo e base di partenza della vacanza in barca Minorca. I nostri operatori charter locali, di decennale esperienza, hanno a disposizione molte barche a vela nuove o perfettamente mantenute, pronte per comode ed eccitanti navigazioni mediterranee. Bavaria, Dufour, Jeanneau, Hanse e molte altri costruttori presenti nella gamma di scelta, per dimensioni da 34 fino ad oltre 50 piedi, per soddisfare le esigenze di coppie, amici, famiglie piccole o numerose. La formula di noleggio barche a vela Minorca può essere bare-boat oppure con skipper incluso con un extra giornaliero. Da considerare la prima opzione se si è in regola con la patente nautica e/o credenziali, in quanto la posizione dell'isola determina la presenza, di costanti brezze provenienti nell'arco compreso da nord-ovest fino a nord-est che spesso o volentieri diventano venti sostenuti, rendendo non semplice la navigazione sulle coste settentrionali.
La costa sud è invece molto riparata dai venti dominanti, ed è qui che si può svolgere un meraviglioso itinerario nautico. Il marina di partenza e Mahon, pittoresca cittadina che si trova al termine di una lunghissima baia (si dice la seconda al mondo dopo Pearl Harbour), praticamente un fiordo che crea un efficacissimo riparo naturale. L'aspetto della cittadina (circa 30mila abitanti) testimonia la varietà di culture che si sono succedute; nel XVIII secolo fu contesa fra Spagna, Francia ed Inghilterra con quest'ultima che ha giocato un ruolo importante nell'architettura (coloniale e georgiana) e nello sviluppo del porti. Tornata definitivamente sotto la corona iberica, si vanta oggi, secondo una teoria fra le tante, di aver creato la salsa maionese (da Maò la versione catalana della città).
Da qui si parte per la crociera in barca a vela Minorca usciti dalla cittadine vi sono molteplici occasioni di ormeggio lungo le coste del fiordo. Poi, una volta usciti, normalmente si fa rotta sud per doppiare Capo Prima e poi risalire verso ovest, dove avremo la possibilità di navigare lungo una bellissima costa a tratti rocciosa o coperta dalla macchia mediterranea incontaminata, inframezzata da frequenti baie chiamate calas, circondate dal mare turchese. Le spiagge che si incontrano sono innumerevoli e tutte hanno un fascino diverso, pensate che se ne contano circa 80 in tutta l'isola! Es Castell è la prima magica rada che si incontra navigando meno di un miglio da Mahon, e poi Canutells, Cala en Porter, la lunghissima spiaggia di Son Bou, San Tomas, Son Saura con sabbia bianca e finissima fino ad arrivare alle celebri Macarella e Macarelleta. Ce ne sono a sufficienza per visitarne una nuova ogni giorno della settimana di crociera in barca a vela Minorca. Il mare è spettacolare, non ha niente da invidiare ai Caraibi: potrete nuotare, fare snorkeling, rilassarvi al sole sulla barca o in spiaggia, in un contesto naturalistico e tranquillo che ha pochi eguali nel Mediterraneo.
Ricordiamo infatti che Minorca è Riserva Mondiale della Biosfera, status che ha impedito una politica selvaggia di costruzioni come purtroppo è avvenuto in molti altri luoghi della Spagna e delle stesse Baleari, tenendo alle larga il flusso turistico di massa e privilegiando una filosofia di viaggio naturalistica e responsabile. Inoltre su tutta l'isola sono sparsi circa 500 megaliti, vestigia di un passato remoto che qui ha trovato un crocevia fondamentale di culture e commerci.
All'estremità occidentale si arriva finalmente a Ciutadella, la vecchia capitale di Minorca prima che gli Inglesi scegliessero Mahon. Una piacevolissima cittadina marinara, con un bel porto dove ormeggiare per rimanere magari la notte: colpisce lo stile architettonico arabo e medievale , il paseo di Es Born lungo il porto, e molti ristorantini e negozi di artigianato per rendere gustosa la sosta. All'ingresso della cala Santandria, si erge a difesa la Torre des Castellar, da cui si domina uno spettacolare panorama sul mare e su Maiorca. Per chi voglia avventurarsi sulla costa settentrionale, vento ed esperienza nautica permettendo, troverà un litorale più roccioso e selvaggio, punteggiato da spiagge di sabbia scura. Da visitare Cala Morell, una pittoresca rada con suggestive grotte, e soprattutto Fornells, centro principale di questo tratto di costa, con un ottimo porto dove fare riparo al termine di un fiordo, Questa località è famosa per la pesca di aragoste, che vengono cucinate come succulento piatto principale o come ingrediente nella tipica zuppa di pesce. Se scegli noleggio barca a Minorca avrai quindi a disposizone splendide barche a vela per una magica crociera in uno dei luoghi più belli del Mediterraneo! Sul sito Italycharter le varie opzioni che troverete a Mahon, dettagli e prezzi di ogni imbarcazione.