lunghezza modello anno base cabine posti bagni prezzo

Le Mauritius sono uno stato-arcipelago situato nell'oceano Indiano, a circa 550 km a est del Madagascar. Un'area caratterizzata dal clima mite tutto l'anno ma, durante la stagione umida da dicembre a metà aprile possono scatenarsi cicloni tropicali (rari, ma da tenere in considerazione). Il periodo migliore per andare è quindi dall'inizio di maggio fino a novembre compreso. Come detto, Mauritius è un arcipelago, composto dall'isola omonima principale, più Agalega, Cargados Carajo e Rodrigues; tuttavia le tre isole minori sono ad una distanza irraggiungibile in una vacanza a vela. Mauritius è un'isola affascinante, dalle spiagge magnifiche, mare color di smeraldo ed una vegetazione lussureggiante sulle coste e nel montuoso interno. Un paradiso naturalistico che affiora nel bel mezzo dell'oceano, e tuttavia uno stato indipendente abbastanza ricco e moderno con circa 1,3 milioni di abitanti. Una storia quella di Mauritius, che ha visto ogni secolo cambiare colonizzatore: furono i mercanti olandesi a battezzarla in onore del principe Maurizio di Nassau alla fine del '500 per poi passare sotto i francesi nel XVIII secolo e infine essere conquistata dalla corona britannica nel 1810. Ottenne l'indipendenza nel 1968 ed oggi è un crogiolo di etnie, lingue e religioni: la multiculturalità è stata conservata e favorita da una democrazia stabile che nel corso del tempo ha avuto libere elezioni, riconosciuto i diritti umani e attratto molti investimenti dall'estero. Accanto al turismo, che ovviamente è la principale risorsa, Mauritius è una forte esportare di canna da zucchero, le cui piantagioni ricoprono il 60% del territorio. La crociera barca a vela Mauritius parte da Port Louise, la capitale che dista 48 km dall'aeroporto internazionale. Operatori locali di alta professionalità hanno a disposizione barche a vela e catamarani a noleggio, sia bareboat che con skipper. L'isola è vagamente triangolare, circa 57 km di lunghezza per 48 di larghezza, che formano ben 330 km di coste. La capitale, di circa 150mila abitanti, è situata nella parte nord-ovest. Quali sono i luoghi imperdibili di questa isola dai mille volti, adatta sia per chi cerca relax e natura intatta, sia per chi vuol fare vela e snorkeling, sia per chi vuole apprezzare una cultura locale ricca di spunti e di sapori? Innanzitutto le innumerevoli spiagge, bianchissime e bagnate da un mare color turchese o smeraldo. Molto belle nella zona orientale, per esempio Belle Mare, e Long Beach, ma potrete esplorare la costa e ancorare in rade o piccole lagune circondati da isolotti o dai picchi montuosi di Mauritius. A sud-ovest c'è più vento e posti tipo Baie di Cap e Le Morne si segnalano per gli amanti del windsurf e del kite surf Poi le attività marine, soprattutto snorkeling e immersioni per chi vuole, con un patrimonio ittico e di barriere coralline invidiabile: non è difficile incontrare in acqua tartarughe, mante, murene e a volte pesci pappagallo e pesci martello. Vivrete un'esperienza fantastica veleggiando lungo le coste dalla ricca vegetazione: l'isola ha origine vulcanica e potrete alternare la crociera in barca con salutari trekking sulle pendici del vulcano o al Black River Gorges National Park dove troverete torrenti, cascate, laghetti e fitte foresta pluviale. Potrete infine visitare l'isola francese della Reunion (Réunion), collegata con ferry, aereo o se siete marinai esperti, con la stessa barca a vella per una tratta di poco più di 90 miglia marine. La crociera in barca a vela a Mauritius serberà belle sorprese ogni giorno, non vi resta che decidere il modello della barca e quando andare...