Capraia

Area di Navigazione: Toscana / Capraia

Navigando in Barca intorno a Capraia

Quale modo migliore, se non la barca, è giungere alla mitica isola di Capraia? Capraia è un’isola dalla personalità aspra e selvaggia, un’affascinante isola rocciosa di origine vulcanica, che si presenta di un colore scuro e affascinante, un paradiso naturale, selvaggia e quasi intatta, con monti che arrivano a 466 metri sul livello del mare. In termini di grandezza è la terza isola dell'Arcipelago Toscano, si trova tra la costa italiana e la Corsica, ed è senza ombra di dubbio una vera e propria perla del Mediterraneo, tra le isole più belle d'Italia, un angolo incantato da visitare durante la vacanza in barca a vela. E’ l’sola più occidentale fra le sette isole dell’arcipelago e la più vicina alla Corsica. Una curiosità sul nome “Capraia”: furono I romani a battezzarla “Capraia” per via delle numerose capre selvatiche, ormai purtroppo estinte. Le alte scogliere, le spiagge che si alternano alle rocce, le grotte e la natura selvaggia e incontaminata rendono Capraia un luogo privilegiato e amato da chi cerca paradisi naturali, legati al mare. L’isola è molto popolare tra i subacquei: l'acqua cristallina e l'abbondanza di vita marina rende il suo mare il luogo ideale per le immersioni o semplicemente per lo snorkeling. Arrivare via mare, a bordo di una barca a vela è uno spettacolo: avvicinandosi all’isola si scoprono i dettagli della sua costa frastagliata e apparentemente poco ospitale. La storia dell’isola risale a 3000 anni prima di Cristo: abitata dai greci, etruschi e romani questo territorio ha molto da raccontare. I pochi residenti abitano nei pressi del porto, solo il 3% dell 'isola è popolata; il rimanente 97% è parco nazionale o è parte dell’area dell'ex-carcere (in attività dal 1873 al 1986), il resto del territorio è incontaminato e popolato da tante specie di animali selvatici.

I porti e gli ancoraggi a Capraia

I vulcani sono, nell’immaginario comune, fonte di ispirazione di fascino. Capraia, di origine vulcanica, da sempre, è amata da chi cerca una terra misteriosa, affascinante e da cui trarre ispirazione. La barca è il mezzo più pratico e sicuramente anche più poetico per arrivare a quest’isola di origine vulcanica. Si scorge da lontano, sospesi nel mare, spinti dal vento, si giunge alle coste di Capraia: per approdare, il porto di Capraia è molto attrezzato; è situate sulla costa nord-orientale, racchiuso tra due moli. Tra i vari ancoraggi, da non perdere assolutamente Cala Rossa, dove si può vedere il cratere del vulcano e provare l’emozione tangibile di trovarsi vicino a un antico vulcano. Altre baie affascinanti, che calano le barche in scenari naturali indimenticabili sono: Cala Ceppo, Cala del Moreto e Cala Mortola. La parte centrale della costa occidentale, precisamente da Punta della Manza fino a Punta del Trattoio è zona A del parco e sono proibiti sia la navigazione sia l’ormeggio.

Dove noleggiare barche a vela, barche a motore o catamarani per navigare a Capraia

Tutte le basi del nord e del centro della Toscana sono ottimali come punti di partenza per una vacanza in barca a Capraia: Castiglioncello, Cecina, San Vincenzo, Salivoli, Scarlino.

Cliccando sui seguenti link potete scoprire la flotta che ItalyCharter mette a disposizione per un charter a Capraia:

Noleggio Barche a Vela a Capraia

Noleggio Catamarani a Capraia

Noleggio Barche a Motore a Capraia